No all’antenna! Battaglia vinta?

Posted by on marzo 10, 2015 in Iniziative CdQ, Notizie | 0 comments

No all’antenna! Battaglia vinta?

COMUNICATO

La lotta contro l’istallazione dell’antenna presso il Centro sportivo “Academy Qualcio Roma” di via Marco Stazio Prisco è vinta?

 

Apprendiamo dalla stampa (http://torri.romatoday.it/torre-spaccata-l-antenna-non-verra-installata-nel-campo-sportivo.html?utm_source=newsletter&utm_medium=email) che il sig. Antonio Proietti ha receduto dall’intenzione di permettere l’istallazione di una SRB di TIM all’interno del suo Centro sportivo.

Quello che lascia sgomenti è l’atteggiamento dello stesso sig. Proietti che continua pervicacemente ha irridere i cittadini di Torre Spaccata dichiarando che il suo ripensamento sia stato SOLO frutto di un accordo con la sig.ra Annamaria Addante: “Rinuncio all’installazione dell’antenna nel campo sportivo – ha dichiarato Antonio Proietti – e lo faccio solo grazie alla correttezza e all’educazione di alcuni cittadini, tra questi Anna Maria Addante”. Poi continua: “Avevo promesso a lei che qualora non avessimo raggiunto un accordo, avrei rinunciato al progetto. L’accordo non c’è stato e ho disdetto il mio impegno con l’azienda Tim”.

I cittadini prendono atto di questa decisione ma non rinunciano a denunciare gli atti di intimidazione che hanno subito sabato 7 marzo u.s. quando manifestavano in maniera pacifica e democratica il loro dissenso, con un volantinaggio e una raccolta di firme che in poco più di ora aveva raggiunto quota 100, insieme alle altre centinaia apposte dai cittadini di Torre Spaccata in questi ultimi giorni.

 

Il Comitato di Quartiere è stato al fianco dei cittadini, dando voce alle legittime preoccupazioni con comunicati e volantini, organizzando un’assemblea pubblica molto partecipata, promuovendo la raccolta di centinaia di firme contro l’istallazione, inviando il parere negativo sul luogo prescelto, a tutti gli organi istituzionali preposti (tutti documenti sul nostro sito).

Ora, ci viene detto, che è bastato un accordo tra due persone per scongiurare questo scempio per il quartiere!?

Non ci interessa la ribalta e se l’obiettivo sarà raggiunto, sarà solo ed esclusivamente grazie alla mobilitazione dei cittadini che sicuramente sapranno giudicare con intelligenza l’operato dei vari “personaggi” intervenuti in questa squallida vicenda!

Infine ci preme puntualizzare che il Comitato di Quartiere non ha mai suggerito alcun sito alternativo all’istallazione; l’indicazione dello spazio comunale dello spartitraffico di viale Palmiro Togliatti è stata data dall’UOT del Municipio VI con la comunicazione prot. 24418 del 23 febbraio 2015, che si allega.

9 marzo 2015

[Comunicato in pdf]

Leave a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>